Le produzioni video immersive comportano tecniche e accorgimenti speciali, sia in condizioni normali che in ambienti estremi, ad esempio nello shooting aereo, subacqueo e da mezzi in movimento. Tra gli aspetti peculiari della ripresa video 360° c’è l’inclusione dell’operatore nell’inquadratura sferica. Fattore che riguarda anche i mezzi speciali di ripresa (ad esempio il drone) e che deve essere considerato, adottando soluzioni specifiche. Un altro aspetto è il rischio di cinetosi (nausea da movimento), piuttosto elevato in caso di movimenti rapidi e irregolari. Carraro LAB ha realizzato decine di campagne di riprese video a 360 gradi, in diversi contesti e condizioni, anche estreme. L’articolo presenta diversi aspetti delle modalità di shooting virtuale, con alcuni esempi prodotti da Carraro LAB.

Expo 2015 Albero della vita immagine video 360

Expo 2015 Albero della vita. Frame da video 360

Riprese aeree a 360 gradi: da drone, da elicottero, mongolfiera, da parapendio

Per il tour operator Italia Incoming è stata realizzata una produzione con una notevole gamma di riprese aeree: da elicottero sul lago di Como, in mongolfiera sulle colline toscane, da parapendio sulle dolomiti. Riprese da drone a 360 gradi sono state realizzate invece per il parco nazionale dell’Alta Murgia. La ripresa da parapendio, e in generale a bordo di un veicolo di volo estremo, è ovviamente quella a maggiore impatto emotivo, in grado di far provare le vertigini.

Riprese subacquee con videocamere a 360°: dal mare ai laghi alpini

In senso letterale, è difficile immaginare delle riprese più immersive di quelle subacquee. Le videocamere a 360 gradi si trovano ad affrontare diversi problemi tecnici, prima di tutto l’isolamento dall’acqua e dell’umidità, poi la stabilizzazione in un elemento fluido, infine l’illuminazione che deve essere il più possibile naturale per evitare il controluce di fari che entrano in camera. Carraro LAB ha realizzato riprese subacquee in mare, ad esempio nell’area di Siracusa, ma anche in alta montagna, per il progetto “specie aliene” di Federparchi. Le camere 360 vengono inserite in apposite sfere a tenuta stagna, e immerse nell’ambiente naturale.

riprese sub 360 in un lago alpino

riprese sub 360 in un lago alpino

Riprese Gigapixel a 360 gradi

Un filone tecnico interessante per le riprese a 360 gradi è quello che realizza immagini ad altissima risoluzione (Gigapixel 360), che grazie a questo formato risultano navigabili e zoomabili in modo spettacolare. Un esempio realizzato da Carraro LAB è la mostra dedicata ai felini di Hermes, con immagini sferiche fino a 45.000 pixel delle sale dell’esposizione, e la possibilità di zoomare singoli quadro fino a  vedere la pennellata.

Shooting video 360° in movimento: auto, moto, bici, sci, scooter, trekking, a cavallo

La ripresa immersiva da un mezzo in movimento è di forte effetto percettivo perchè dà effettivamente la sensazione di spostarsi in velocità, con la libertà di guardarsi attorno a 360 gradi. nel contesto automobilistico, Carraro Lab ha effettuato una campagna di riprese completa della gara 1000 miglia, a bordo delle auto d’epoca. Per il cicloturismo sia in Lombardia che in Piemonte sono state girate immagini dalla bicicletta.Per lo sci, la produzione più significativa è per il consorzio Dolomiti Supersky. Interessanti anche le riprese da scooter, ad esempio per rappresentare i pacchetti in vespa per i turisti a Roma, oppure a cavallo. Il trekking sui ghiacciai è un punto forte della applicazione virtuale del parco dello Stelvio. Nel parco dell’Alta Murgia Carraro LAB ha realizzato anche riprese da cavallo, oltre a seguire un gregge col drone su un antico tratturo.

 

ripresa video 360 da cavallo

ripresa video 360 da cavallo

Riprese in live streaming 360°

La diretta in video 360 comporta accorgimenti particolari. Intanto richiede condizioni di connettività adeguata per l’upload del segnale video 360, piuttosto pesante. Poi necessita contesti adatti, ad esempio eventi che intendono “teletrasportarsi” da un luogo all’altro, come i Talks di Unicredit   con le riprese live streaming 360 dalle sedi locali coinvolte.

Riprese immersive speciali: sport estremi, rafting, sleddog, eventi, compositing past and present

L’adrenalina sale con le riprese degli sport estremi, ad esempio il rafting. Davvero particolari le riprese video 360 da sleddog girate in Valtellina.  Una tipologia di riprese molto particolari riguarda il compositing past-present, ad esempio per l’archeologia. In questi casi si sceglie con cura l’inquadratura sferica e normalmente si procede a camera fissa per favorire l’inserimento della ricostruzione virtuale sull’immagine del presente. Come in questi video 360 su Brescia Musei, presentate da Google al parlamento europeo nel 2016.