Sabato 22 febbraio a Lecce si svolge, all’interno della Business Tourism Management (main hall, ore 10.30),  il convegno dedicato a:

TURISMO IMMERSIVO:

Realtà Aumentata e Gamification.

 

Partecipano: Gualtiero Carraro, Antonio Scuderi, Fabio Viola

SINTESI DEL PANEL

Le tecnologie immersive, come la realtà aumentata e virtuale, sono in grado di creare esperienze memorabili, in particolare per il turismo culturale. Una fruizione innovativa che esplora il linguaggio della gamification interpretando storie da vivere emozionalmente che offrono un punto di vista in grado di cambiare il modo con cui pensiamo le attrazioni. I più grandi esperti di tecnologie e modalità narrative qui a BTM si confrontano su come far crescere il desiderio dei turisti di visitare e vivere esperienze coinvolgenti.

Approfondimenti sul turismo immersivo:

Realtà virtuale e aumentata per il turismo

Gamification al parco dello Stelvio

Applicazioni di realtà virtuale per il turismo

Video 360 per la promozione turistica

ABSTRACT DELL’INTERVENTO

TURISMO IMMERSIVO

HOW IT WORKS 

La concretezza del virtuale nell’industria turistica

 

Gualtiero Carraro

 

I MEDIA IMMERSIVI NEL CICLO DI VITA DEL VIAGGIO

 

PRIMA

  • Mappe 3D
  • Campagne pubblicitarie in VR
  • Promozione con siti web 3.0
  • APP per viaggi virtuali
  • 3D Gamification turistica

DURANTE

  • Oculus Point
  • Mostre e musei immersivi
  • Visita aumentata
  • Audio guida virtuale

DOPO

  • Brochure e cataloghi aumentati
  • Digital Extension degli eventi
  • Concorsi e loyalty 3D

 

PRIMA DEL VIAGGIO

MAPPE 3D

Street View è la più popolare applicazione virtuale del mondo. Utilizzata per scoprire destinazioni, pianificare tour, visitare strutture ricettive.

La soluzione Street View nasce nel 2006 in Italia, il primo paese coperto da una mappatura immersiva.  Nel 2019 viene sviluppato  AIR VIEW, per esplorare dall’alto il territorio, con immagini a 360 gradi Gigapixel.

CAMPAGNE PUBBLICITARIE IN VR

Nuovi format pubblicitari virtuali permettono di realizzare campagne ADV immersive.

La sponsorizzazione di SPOT immersivi e la produzione di SPOT pubblicitari a 360 gradi è stata  utilizzata da 1000 Miglia.

PROMOZIONE CON SITI WEB 3.0

Il sito web da 2D diventa 3D. Il web 3.0 prevede l’integrazione di realtà virtuale e aumentata nei siti Internet e nei browser.

Expo 2015 è stata anticipata con un sito web 3D. I paesi partecipanti e i visitatori hanno potuto percorrere l’esposizione universale ricostruita in 3D. Ancora oggi è possibile visitare l’Expo di Milano in realtà virtuale su web.

APP PER VIAGGI VIRTUALI

Le tecnologie AR e VR sono pienamente integrate in smartphone e tablet. Grazie ai sensori: giroscopi, GPS e  3D tracking.

La APP Roma Virtual History è entrata nella Top Ten delle vendite dell’App Store negli Stati Uniti. E’ stata presentata da Steve jobs e ha vinto il premio Unite a San Francisco. Le funzionalità VR  e AR si stanno potenziando negli ecosistemi mobile.

3D GAMIFICATION TURISTICA

Tra i vari generi di Game Tourism, figurano i primi format in realtà virtuale e aumentata. Fruibili sia con visori VR  che con smartphone e tablet.

Il gioco “La Cultura si Fa Strada”, presentato da Regione Puglia, è il primo a utilizzare la soluzione “Reality Game”, basata su immagini reali immersive del territorio, integrate con funzionalità 3D.

 

 

DURANTE IL VIAGGIO

OCULUS POINT

La realtà virtuale permette la creazione di nuove attrazioni. Su Tripadvsor le attività in VR a pagamento vedono l’Italia in primo piano, soprattutto per l’archeologia.

Numerosi enti turistici, ma anche operatori privati, realizzano Oculus Point rivolti ai turisti. Case History significative: In Lombardia, Via di Francesco, Porto Grande di Siracusa, ATL Cuneo.

MOSTRE E MUSEI IMMERSIVI

Il settore delle esposizioni immersive è in espansione. Nuovi operatori creano eventi di grande richiamo per il pubblico. Il rinnovamento delle strutture museali passa attraverso tecnologie ed esperienze immersive

Il più grande museo immersivo europeo si trova in Italia: si tratta di M9, dedicato alla storia del ‘900, realizzato dalla Fondazione di Venezia.

VISITA AUMENTATA

La guida aumentata è il futuro dell’audioguida. Gli occhiali di realtà aumentata supportano le visite di monumenti, musei, siti archeologici, centri storici

La piattaforma BRIXIA TIME MACHINE ha vinto il premio Avicom a Budapest ed è stata presentata da Google al parlamento di Bruxelles. Integra 6 tecnologie immersive.

AUDIO GUIDA VIRTUALE

Il visitatore attiva sul proprio smartphone una copia virtuale del luogo in cui si trova. Interagendo con segnaletiche e con immagini a 360 gradi, attiva presentazioni e guide multilingua.

A Vercelli è stata attivata la prima audio guida virtuale, per il centenario della Basilica di Sant’Andrea, in collaborazione col FAI. L’esperienza immersiva è stata estesa poi alla città e completata con il videomapping sulla Basilica.

 

DOPO  IL VIAGGIO

BROCHURE  E CATALOGHI AUMENTATI

Il catalogo, la brochure e la mappa cartacei diventano marker che attivano esperienze aumentate.

Al Museo di Santa Giulia a Brescia il catalogo della mostra “Roma e le terre del Po” è diventato una attivatore di mondi virtuali sullo smartphone dei visitatori.

DIGITAL EXTENSION DEGLI EVENTI

Dopo l’evento, la riproduzione virtuale permette di riviverlo con mostre e installazioni immersive.

Alcuni casi di eventi che hanno ottenuto una Life Extension virtuale: Expo 2015, La giostra del Saracino di Arezzo, 1000 miglia.

CONCORSI E LOYALTY 3D

La fidelizzazione del turista, per trasformarlo in repeater, si avvale oggi anche della realtà virtuale.

Da segnalare: il concorso Classic Garage di Mercedes per la mostra Auto d’epoca di Padova, 1000 miglia explorer.