m9-gioco-oculus-rift

Dettagli Progetto

L’applicazione di realtà virtuale prevede un utilizzo individuale e interattivo dei dispositivi, che si integra con l’esperienza contestuale della proiezione immersiva. Dopo avere percepito un flusso emotivo di trasformazioni del paesaggio nel video, gli utenti prendono posto nelle sedute girevoli e indossano i visori VR.

Il gioco consiste nel trovare le “parole chiave” delle trasformazioni urbanistiche e agrarie del ‘900. Il menu interattivo, disposto a 360 gradi, offre al visitatore 9 luoghi dove può teletrasportarsi virtualmente. Gli ambienti sono emblematici di diverse trasformazioni del paesaggio: catastrofi naturali, regimentazione idrica, riforestazione, interventi urbanistici, industrializzazione, paesaggi del tempo libero e turismo di massa, abbandoni, abusivismo, riconversioni industriali… All’interno di ogni singolo ambiente, si trova una immagine sferica di un luogo reale, ripreso ai nostri giorni.

In modalità intuitiva e visiva, nell’ambiente a 360 gradi vengono evidenziati degli stargate che permettono di viaggiare nel tempo. Fissando queste aree l’immagine si trasforma inserendo documenti storici e ricostruzioni animate, scelte per rappresentare specifici concetti della trasformazione, industrializzazione, riforestazione, interventi urbanistici, terremoti e ricostruzioni.