Dai videogiochi al lavoro - VR e gamification nelle professioni del futuro

Estratto dal capitolo “ Dai videogiochi al lavoro: linguaggi interattivi e ambienti tridimensionali come modelli di riferimento per nuovi strumenti e pratiche nelle professioni di domani” nella pubblicazione V4T “Videogames for teacher”.

A cura di Roberto Carraro

La contrapposizione tradizionale tra gioco e lavoro, è oggi messa in crisi dalla trasformazione digitale, che grazie all’affermazione dell’intelligenza artificiale rivoluziona il rapporto uomo-macchina e la natura stessa del lavoro, eliminando gran parte delle professioni esistenti e imponendone di nuove. Molte di esse manifestano affinità sorprendenti con l’esperienza videoludica.

L’evoluzione della civiltà digitale, con una propagazione delle tecnologie ormai pervasiva in ogni fase della vita, dall’infanzia alla formazione dei millennians, e poi in tutte le età e tutte le professioni, non può prescindere dal principale comparto dell’industria culturale, i videogiochi. L’importanza culturale del videogioco è sempre più riconosciuta anche a livello universitario, con l’ingresso della materia in ambito accademico e con il proliferare di pubblicazioni scientifiche sull’argomento.

Videogame for teachers a Brera

Videogame for teachers a Brera

L’enorme successo economico dei videogiochi, superiore al cinema, va compreso a fondo. Come possono dei semplici giochi attirare così elevati investimenti e innovazioni tecnologiche così rilevanti? Dietro ai videogiochi c’è qualcosa di serio. Da una parte perché il gioco è in sé una cosa seria e ha molto a che fare con la cultura, come sosteneva Johan Huizinga nella sua celebre analisi; il successo dello sport, sia nell’antichità sia oggi, dimostra che il gioco ha da sempre un grande rilievo sociale. Ma in più i videogiochi rappresentano qualcosa di diverso dai giochi del passato. La loro influenza  sulla società contemporanea è ancora  poco indagata. Usare i videogiochi ha a che fare con l’innovazione e ci prepara al futuro; come accade in gran parte del regno animale, giocare può servire ad abilitarsi alla vita. L’esperienza dei videogiochi in qualche modo ci affascina in quanto prefigura la futura esperienza quotidiana nell’era delle intelligenze  artificiali.

Altri approfondimenti nel sito Carraro LAB su videogame, realtà virtuale, gamification e formazione professionale:

Il progetto europeo Videogames for Teachers

gamification per la formazione delle aziende all’export

formazione professionale in realtà virtuale per la sicurezza

formazione e realtà virtuale

psicologia dei videogiochi  e della realtà virtuale

il futuro dell’agricoltura in un gioco virtuale con Mc Donalds