Biografia

Carraro LAB si avvale degli asset e delle referenze dei fondatori, Gualtiero e Roberto Carraro, che operano nel digitale dagli anni ’80, con premi e riconoscimenti a livello internazionale: dalla Biennale di Venezia all’European Award della Fiera del Libro di Francoforte, dai premi Mobius alla piattaforma virtuale di Expo 2015.

I contenuti e le applicazioni di Carraro LAB spaziano in tutti i settori tematici, dalle grandi mostre (Biennale di Venezia, Leonardo a Palazzo Reale...) ai grandi eventi (Expo 2015, Rio 2016, Fiera Milano), dalle enciclopedie multimediali (Omnia Deagostini è stata la prima in Europa per copie vendute) alla digital identity aziendale (format per Pagine Gialle), dall’arte e cultura (musei e siti archeologici) alla televisione innovativa (integrazione video per l'app TIM, Trono di spade per Sky), fino al turismo (portale Italia.it, applicazioni virtuali per stati e regioni).

I gemelli Gualtiero e Roberto Carraro hanno pubblicato decine di opere, realizzato iniziative digitali e ottenuto riconoscimenti internazionali nell’editoria e nel web multimediale.

La loro attività creativa li ha portati a collaborare con i principali editori ed enti culturali italiani, dalla Biennale di Venezia alla Fiera di Milano, dal Vaticano alla Rai. Hanno prodotto opere e progetti digitali, sia off line che on line, per DeAgostini, Telecom Italia, Seat Pagine Gialle, RCS, Il sole 24 ore, IBM, La Repubblica, Famiglia Cristiana, E.Biscom, Utet.

Gualtiero e Roberto Carraro completano i loro studi negli anni ’80 a Milano, rispettivamente in Filosofia, alla Statale di Milano, e all’Accademia di Brera.

La loro carriera inizia in campo artistico, con la partecipazione alla Biennale di Venezia nel 1986, dedicata ad Arte, tecnologia e informatica. Il loro gruppo Mida, nato nell’ambiente di Brera, aderisce ad Ubiqua, il primo Network planetario dell’arte.

La collaborazione con la Fiera di Milano vede la realizzazione di una serie di mostre sulla società e sulla cultura digitali, tra cui La piazza dell’Informazione. Negli anni ’90 i gemelli Carraro figurano tra i primi autori italiani dell’editoria multimediale.

Dopo il 2000 i principali settori di attività sono diventati il web multimediale, con lo sviluppo di portali video e virtuali, e la produzione di opere su DVD. Tra le ultime realizzazioni sul web, la web tv Bit Channel, i tour virtuali e il motore di ricerca del nuovo Portale Italia.it.

Dal 2010 Gualtiero e Roberto Carraro si dedicano alla creazione di App per smartphone e tablet, tra cui iDante, la prima App per iPad italiana. Contribuiscono come soci allo sviluppo di Applix, per cui creano la collana Virtual History  e BibleWorld. Nel 2012 comincia la collaborazione con Expo 2015, per cui vengono sviluppate alcuni prototipi tecnologici presentati ufficialmente ai paesi partecipanti, come Cyberexpo e la Smart City App.

Contatti


Gualtiero Carraro

Profilo LinkedIn

Gualtiero Carraro
Roberto Carraro

Pubblicazioni

Tra le opere multimediali più note e significative curate dai gemelli Carraro figurano la prima edizione in DVD della Divina Commedia, Omnia ed altre importanti enciclopedie multimediali su CD ROM (Gedea, Virtualis, Focus, Tremila, ecc…), gli atlanti digitali Omnia Atlante e Il mondo in DVD, la prima pubblicazione multimediale dei Vangeli e le ricostruzioni virtuali integrali di Roma Imperiale e di Pompei.

Nel campo artistico è da sottolineare la serie dei cataloghi interattivi delle mostre di Palazzo Grassi a Venezia: I Maya, Trionfi del Barocco, Rinascimento a Venezia, Etruschi, Balthus, Cosmos. Autentiche enciclopedie dell’arte sono Omnia Arte e Tesori dell’arte in Italia.

Alcune opere hanno superato le centinaia di migliaia di copie di tiratura, diventando in diversi casi i best seller dell’editoria multimediale italiana, e sono state tradotte e pubblicate in diverse lingue e nazioni europee e americane.

Dal 2010 Gualtiero e Roberto Carraro pubblicano con Il Sole 24 Ore la App iDante. Come partner di Applix curano la collana Virtual History di Mondadori, con Roma, Firenze, Ultima cena.  Per editrice San Paolo pubblicano nel 2013 la App per ipad BibleWorld.

Premi e riconoscimenti internazionali

Alla Fiera del Libro di Francoforte nell'ottobre 1995 "I Vangeli" su CD ROM, a cura di Gualtiero e Roberto Carraro, vincono il premio EMMA, European Multimedia Awards, aggiudicandosi il primo posto sia nella sessione arte e cultura che in quella dedicata alle scienze sociali, superando tra l'altro opere prodotte da Microsoft e Philips.

Nel 1997 il CD ROM Roma 2000 anni fa, realizzato dai Carraro e da Fulvio Massini per Rai-Sacis e Il poligrafico dello Stato, si colloca al secondo posto nella Conferenza degli sviluppatori Macromedia di Londra, dopo il titolo The Human Body della BBC.

L'opera multimediale Omnia Arte Dvd, DeAgostini, curata da Gualtiero e Roberto Carraro, ha ottenuto il Nastro d'oro Möbius Lugano nel 2001.

L'enciclopedia Meraviglie del XXI Secolo, pubblicata da Focus, curata dai fratelli Carraro, dopo il Nastro d'oro Möbius Lugano nel 2004, nel 2005 sull'isola di Réunion ha vinto il 13° Grand Prix International des Multimedias Möbius.

Approfondisci